I 5 tipi di insegnante di italiano

Corso online di italiano

Prendendo ispirazione dal recente articolo che prova a descrivere in modo ironico alcune categorie di studenti (leggi: CHE TIPO DI STUDENTE SEI?) oggi proviamo a parlare di chi sta dall’altra parte della scrivania: l’insegnante di lingua italiana.

Se avete frequentato qualche corso di italiano in presenza o online ci saranno stati certamente molti insegnanti con cui siete andati d’accordo o con cui non vi siete trovati bene.
Siamo tutti diversi, in fondo, e ovviamente è importante trovare la giusta chimica! Io mi sono divertito allora a immaginarmi le seguenti categorie, pensando anche a quelli che potrebbero realmente essere i pregi e i difetti di chi fa questo mestiere.

1 – IL GRAMMATICO
Questo insegnante di italiano ama la grammatica, le regole, ma soprattutto tutte le numerose eccezioni della nostra lingua. La lezione si basa molto sugli esercizi e c’è poco tempo per la pratica del parlato. Per fortuna questo tipo di insegnante è in grado di risolvere qualsiasi tuo dubbio sulla grammatica e di spiegarti come nessun altro tutte le funzioni del pronome CI!

2 – L’AMICONE
L’amicone è quell’insegnante così informale a lezione che il tempo passa molto velocemente divertendosi. Con questo insegnante di italiano si pratica molto la lingua parlata e si può discutere di ogni cosa. Ti mette a tuo agio e non è raro condividere con lui anche affari personali. A volte può andare in crisi su qualche domanda inaspettata! Ma dopo che sarà andato a informarsi saprà aiutarvi al meglio. Potete capire quando è stanco perché è in quel momento che si dedica a qualche esercizio di grammatica!

3 – IL TIMIDONE
Fare lezione con questo insegnante è piacevolissimo. Il timidone ha una voce dolce, delicata, sempre attento ai bisogni degli studenti che sono per lui la cosa più importante dell’universo. Cerca di evitare qualsiasi argomento di discussione che possa creare problemi se crede di aver offeso qualcuno, allora va in crisi. Non va d’accordo con i caratteri fastidiosamente estroversi, ma se gli studenti sono anche loro dei timidoni, la lezione diventa perfetta.

 

4 – LO STANCO
L’insegnante stanco è quello che cerca di ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo. Le sue lezioni non saranno mai molto elaborate, ma certamente risulteranno efficaci. Se l’argomento però non piace all’insegnante… allora è meglio avere pazienza e cercare di stare molto attenti. Per fortuna succede raramente, perché l’insegnante stanco è un grande amante della scuola e , anche se non lo vorrebbe ammettere, è molto orgoglioso e non accetterebbe facilmente l’aver fatto una brutta lezione.

5IL CHI ME L’HA FATTO FARE?
L’insegnante “chi me l’ha fatto fare?” condivide alcune caratteristiche con lo stanco. Non è molto creativo nelle sue lezioni e impiega sempre il minimo sforzo. Il problema è che lo fa con tutte le lezioni! Il “chi me l’ha fatto fare?” è semplicemente una persona che si è ritrovata un bel giorno ad essere insegnante ma senza averlo davvero desiderato. Aveva e ha ancora altre ambizioni e per lui questa è solo una fase temporanea. Se vi capita questo tipo di insegnante, cari studenti, cambiate immediatamente corso!

Menzione speciale per:
L’insegnante sexy: è l’insegnante che con il tempo è diventato l’unico motivo per cui, se parlate già bene come dei madrelingua, continuate a fare lezione!
L’insegnante confuso: non ha ancora imparato come vi chiamate, ma almeno è simpatico!
L’insegnante onnisciente: sa tutto di qualsiasi argomento. Non lo troverete mai impreparato anche se la lezione di italiano diventasse di astronomia

Condividi su

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp

Iscriviti al Blog